Francesco Zoccheddu
165 members
12 photos
8 files
15 links
Personal Training e Mental Coaching
Download Telegram
to view and join the conversation
La cellula adipocita (la cellula che immagazzina il grasso) come ogni altra cellula ed organo trasmette dei feedback che promuovono processi metabolici anche in relazione alle patologie associate, come dislipidemia, ipertensione arteriosa, diabete di tipo 2, trombosi ed infiammazioni varie. Ecco perché l'eccesso del tessuto adiposo incide nello sbilanciamento dell'equilibrio cardio vascolare.
#betheoriginal
Questo grafico riconducibile ad uno studio di elettromiografia della parte superiore del retto addominale, evince come il crunch sulla fit ball (prima colonna a sinistra) recluti maggiormente l'addome rispetto al famoso plank (ultima colonna a destra). Lo studio è stato offerto dall'American Council on Exercise. #betheoriginal
Negli ultimi anni si è continuato ad analizzare gli additivi ed i metalli pesanti contenuti nel cibo e bevande.
Fra gli innumerevoli studi, oggi condivido con voi un metallo:
Il titanio. Utilizzato come additivo (E171)nel processo di produzione.
L'European Food Safety Authority ha esaminato la questione nel 2016.
https://www.efsa.europa.eu/it/press/news/160914
Un anno dopo la trasmissione Report indaga e fa analizzare le bibite gassate.
https://www.youtube.com/watch?v=lYh7s7EaABo
ICST Book of abstract Final 291012.pdf
85.1 KB
PESI LIBERI O MACCHINE
La ricerca interessante che vi allego propone l'indagine fra l'analisi delle risposte ormonali di adattamento dopo aver effettuato lo SQUAT quindi come esercizio a pesi liberi, e LEG PRESS per le macchine. #originalresearch #betheoriginal
Squat Solution Matrix.pdf
257.6 KB
Lo Squat è un esercizio multi articolare complesso da svolgere. Spesso assistiamo a svariate ed errate esecuzioni determinate da assetto posturale scorretto, deficit di coordinamento neuro motorio, deficit di stabilità o mobilità, oltre agli squilibri di capacità di reclutamento muscolare fra antagonisti.
Dopo aver completato un corso di analisi di tale gesto atletico, condivido con voi un Pdf relativo all'allineamento delle caviglie, ginocchia e dell'anca che sicuramente vi potrà essere utile.
#betheoriginal #originalresearch
Oggi condivido con voi la passione creativa gastronomica.
Se volete qualche idea di piatto fitness, veloce ma di classe, vi invito a seguire il profilo Instagram di Carlotta Zennaro @ charlie.fit.food 😋
https://www.instagram.com/charlie.fit.food/
#diabeticfood #plating
📌 “Come può il mio pensiero influenzare il
corso degli eventi e cambiare la mia realtà?”.
La risposta è semplice: per creare una realtà diversa da
quella che sei abituato a vivere, devi cambiare il tuo
modo di pensare. Rifletti: se ti ostini a pensare sempre nello stesso modo, continuerai a creare le medesime circostanze, tali da suscitare in te le stesse emozioni, che il tuo pensiero rispecchierà perfettamente. I neuroscienziati ci dicono che per il 95% della giornata lasciamo la guida di noi stessi a un pilota automatico e solo per il 5% siamo coscienti e consapevoli delle nostre azioni. Per la maggior parte del tempo ci comportiamo da automi che hanno lasciato la guida di se stessi al proprio corpo che agisce da mente. Troppo spesso il corpo, l’inconscio, influenza le nostre decisioni in base alle emozioni memorizzate. #mentalcoaching #psicoquantum #betheoriginal #filosoriginal
SAFE-Active-Study-FINAL_print.pdf
966.1 KB
Uno studio indipendente siglato #europeactive ha analizzato e relazionato il rischio di contagio nei centri fitness, sia per i soci sia per lo staff. La ricerca ha coinvolto parte degli stati membri dell'Unione Europea e non membri come ad esempio la Norvegia ma clamorosamente ha escluso l'Italia!
Un totale di oltre 115 milioni di visite dei clienti nei centri sportivi come fitness club e centri ricreativi in 25 settimane. Hanno mostrato un tasso di casi COVID-19 segnalati positivi di 1,12 / 100.000 visite (ovvero da 1.092 casi segnalati dai membri e 196 casi segnalati dal personale).
#originalresearch
Editoriale di Francesco Zoccheddu:
*La Nuova Zona di Comfort ai tempi del Covid-19*.
Il protrarsi delle restrizioni obbligate dal DPCM a causa dell'emergenza sanitaria causata dal dilagare del virus, ha praticamente congelato le attività sportive. In questa situazione chiunque già soffrisse di procrastinazione è sicuramente agevolato a rafforzare gli alibi per rinviare qualsiasi tipo di obiettivo. Rimandare per giusta causa o addirittura per obbligo di una normativa l'attività fisica è una grossa bugia, un inganno che induce a diventare più infingardi, strutturando uno stile di vita giustificatamente accidioso, in cui il divano e la poltrona regnano. Spesso rimanendo a casa si genera una mentalità schiava di progetti idealizzati ma astratti e non concretizzati per il costante rinvio. Tale costante determinerà il denominatore comune dell'insuccesso di qualsiasi scopo sportivo, ma non solo. Inoltre la frustrazione che ne scaturirà, favorirà la ricerca di gratificazione nel cibo causando un ulteriore peggioramento per la condizione atletica e metabolica ed inevitabilmente anche quella estetica. L'adattamento mentale passivo a questa situazione quindi crea una nuova zona di comfort potenziata e sostenuta dall'emergenza sanitaria globale. Una potente arma per mantenersi in questa nuova zona che definirei 2.1; in cui si vive per inerzia ma in cui si rimane prigionieri di schemi mentali fallimentari.
Channel name was changed to «Francesco Zoccheddu»
alcol.jpg
20 KB
Tutti conoscono l'alcol ma sono poche le persone consapevoli di quale impatto abbia l'etanolo sull'organismo.
Mercoledì la Commissione europea ha proposto di introdurre avvertenze sanitarie obbligatorie per le bevande alcoliche entro un paio d'anni...
https://www.politico.eu/article/commission-proposes-mandatory-alcohol-labelling-by-2023/
Una personale selezione di contenuti eccezionalmente interessanti che trattano materie trasversali che intendo condividere raggruppandoli in una sezione apposita.
https://www.fzservices.it/original-vlog-selection/
MAL D'AMORE 💔 ED ATTIVITÀ FISICA:
L'essenza principale della vita, l'Amore, il Bene puro che si prova per un'altra persona spesso identificata ed intesa nella relazione con il proprio partner e non nei rapporti famigliari tra genitori e figli. Talvolta anche madri e padri soffrono per i figli quanto chi attraversa le pene d'amore di un termine di una storia. E' la stessa cosa, la catastrofe metabolica che si scatena deriva dallo stato depressivo causato dalla secrezione di ormoni catabolici e negativi per il benessere dell'organismo, in quanto prodotti in eccesso, dovuto alle emozioni avvertite che sballano l'asse IPOTALAMO-IPOFISI-SURRENE causando sbalzi d'umore, crisi di pianto, depressione, ansie e disturbi alimentari e del sonno. Beh, direte, che c'entra con il Fitness?!
C'entra eccome, il processo metabolico che si attua con la pratica dell'attività fisica, permette di prevenire e curare stati depressivi, sebbene l'allenamento debba essere idoneo, poiché l'incremento eccessivo di cortisolo nel post workout dovuto alla proporzionalità dell'intensità della sessione, inciderebbe negativamente su soggetti sofferenti di ansia o depressione amplificando le crisi una volta terminata l'attività!
L'allenamento deve invece portare al rilascio di endorfine per favorire uno stato positivo per l'umore stabilizzando la secrezione di serotonina e poi attraverso un'alimentazione glucidica e con zuccheri quali il fruttosio per non eccedere nell'uso di dolci o gelati evitando picchi glicemici e risposte insuliniche esagerate e costanti. Lo so, è dura quando si soffre, ma l'allenamento vi aiuterà e permetterà di mantenere un approccio corretto con l'alimentazione attenuando la produzione di corticotropina ACTH (ormone dello stress); tale ormone viene espulso attraverso la lacrimazione. Infatti è stato dimostrato che la composizione chimica lacrimale di chi soffre è diversa da quella di una reazione allergica o priva di fattori emotivi alla base. Personalmente mi accadde di piangere in palestra senza controllarmi, purtroppo, da quanto stavo male per una delusione, e decisi assieme all'allora mio PT, di sospendere la seduta in quanto in quel caso la mia situazione ormonale non era favorevole al tipo di attività quale il BB in cui occorre motivazione e testosterone a livelli alti. Per non parlar poi della mancata contrazione muscolare a causa di una scarsa concentrazione a livello cerebrale e del Sistema Nervoso Centrale . Se lo sfogo mi fosse venuto qualche ora prima allora in quel caso l'allenamento mi avrebbe fatto bene.
Vi consiglio di non abbuffarvi, di non assumere farmaci anti depressivi, cercate di svolgere appieno i vostri impegni e praticate sport riacquistando autostima e fiducia nel futuro.
Esiste persino un prodotto per le pene d'amore (Amorex), non è classificato come farmaco ma come integratore alimentare vegetale grazie alla presenza di Griffonia simplicifolia e vitamina E, B e B6. Non è quindi soggetto a prescrizione medica. Pare che questa pianta, originaria della Costa d’Avorio, contenga molto triptofano, che è un amminoacido precursore della serotonina, neurotrasmettitore che allevia i dispiaceri.
Però il triptofano non arriva al cervello perché il problema non è la quantità di serotonina, ma la sua distruzione-ricaptazione nella sinapsi. L'unica soluzione quindi è soffrire fino in fondo a testa alta ringraziando comunque il Cielo che avete amato e avuto il dono di essere sensibili, in quanto fortuna e non debolezza . L'importante è reagire sempre anche quando si è a terra! Un abbraccio a tutti coloro che in questo momento soffrono per amore. (Articolo scritto per il Portale Fitness PTONLINE il 16 NOVEMBRE 2013).
Ricerca Tè Verde.pdf
2.1 MB
📌 Il tè verde si conferma nuovamente un potente antiossidante con proprietà anti tumorali. Una nuova ricerca ha individuato il ruolo decisivo dell’epigallocatechina gallato che protegge la degradazione di una proteina (P53) con azione anti cancro. Dunque il composto presente nel tè verde tutela tale proteina deputata alla difesa dalla proliferazione di cellule tumorali, avendo anche funzione d'innesco dell'apoptosi, ovvero la morte cellulare controllata delle cellule che non possono essere riparate. #betheoriginal #originalresearch
time-under-tension-and-muscle-hypertrophy.pdf
1.9 MB
📌 Oggi condivido una ricerca interessante sul T.U.T. ovvero il tempo in cui il muscolo e sotto tensione durante l'esercizio anaerobico con i pesi. La durata ed il modo in cui interveniamo nei tempi dell'esecuzione impatta sull'anabolismo del muscolo coinvolto. Sono state comparate le analisi sui risultati di TUT brevi (01'') contro TUT prolungati (06'') evidenziando come la risposta ipertrofica muscolare sia maggiore con i movimenti lenti. #betheoriginal #ipertrofia
📌 Uno studio di un team di ricercatori di Harvard, pubblicato il 10 novembre 2020 sul Journal of the American College of Cardiology, ha scoperto che le persone che mangiavano più cibi che provocano infiammazioni, come bevande zuccherate, carne rossa e lavorata e carboidrati raffinati, avevano il 38% in più di probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari rispetto a coloro che seguivano una dieta che aiutava a combattere l'infiammazione cronica. Gli autori dello studio hanno esaminato i dati di oltre 200.000 donne e uomini in alcuni casi, per più di tre decenni.
Gli alimenti che inibiscono l'infiammazione tendono ad avere più fibre e antiossidanti, come verdure a foglia verde, frutta, cereali integrali, tè e caffè. #betheoriginal #harvardmedicalschool

https://www.health.harvard.edu/heart-health/eating-foods-that-trigger-inflammation-may-lead-to-cardiovascular-disease
🆕 Sei iscritto alla newsletter?
A breve gli articoli dei collaboratori ufficiali relativi a:
-Medicina e Nutrizione Dott. Fieramonte F.
-Psicologia Clinica e Sportiva Dott.ssa Orio S.
-Psicologia Clinica Dott.ssa Pieresca G.
Il materiale sarà scaricabile anche in formato Pdf.
Se non sei iscritto 👉 https://bit.ly/37PDXXi
NSCA.pdf
295.5 KB
📌 I DOMS spesso non sono piacevoli. Si tratta di quei dolori muscolari ad insorgenza ritardata che avvengono conseguentemente al lavoro muscolare. Ancora oggi tante persone, nel descrivere la percezione del dolore, la identificano erroneamente come accumulo di acido lattico. Tali DOMS si attenuano sino a scomparire tramite la rigenerazione cellulare dei tessuti con il riposo ed adeguati substrati energetici ricavati dal nutrimento del cibo. Anche la qualità del sonno e le ore dedicate incidono nel recupero muscolare. Fra i risultati delle ricerche sintetizzate in un articolo che vi allego in Pdf notiamo come gli amino acidi ramificati, la caffeina, la crioterapia ma anche la pratica di attività aerobica possano promuovere l'azione rigenerante e dunque anti-DOMS. Rimane auspicabile comunque che ogni individuo applichi il metodo più idoneo a se stesso relativamente alla propria condizione. #betheoriginal
📌 Con gli auguri alle Donne, omaggio una rivista al femminile, inclusa del programma d'allenamento allegato, a scelta. Basta accedere e scegliere il Magazine da scaricare gratuitamente utilizzando il codice coupon sotto riportato:
🔸 http://bit.ly/3t3fODV
🔹 8MARZOMAGAZINE (il codice scadrà domani)